aktuell 138

PT Research

La tecnologia georadar multicanale scopre gli ostacoli

I corpi estranei nella massicciata e nella sottostruttura del binario, quali ad esempio i residui bellici, possono ostacolare o ritardare significativamente i lavori di manutenzione. Né i metal detector, né i magnetometri, né i sistemi georadar convenzionali sono in grado di rilevare, in modo affidabile, gli oggetti nel letto di ballast ovvero nella massicciata. La nostra tecnologia georadar multicanale permette, grazie ad una maggiore densità di scansione, un'analisi tomografica del corpo ferroviario e pertanto una localizzazione notevolmente migliorata.



Per evitare ritardi costosi nell'ambito dei lavori di rincalzatura o risanamento del letto di ballast, è importante conoscere, o meglio riconoscere, eventuali corpi estranei sepolti, prima di dare inizio ai lavori. Specialmente nel caso di ordigni inesplosi (UXO), si incorre in inaspettate lunghe interruzioni e pericolo per le persone.

Tecnologia radar multi-antenne

Il Georadar, o GPR (Ground Penetrating Radar), viene usato per la registrazione continua della condizione delle linee ferroviarie. Fino ad ora, potevano essere visualizzati solamente tre profili del corpo ferroviario: quello nell'asse del binario, nonché a sinistra e a destra del binario stesso. Con il nostro nuovo sistema radar multi-antenna, si possono registrare fino a 30 profili simultaneamente. Questo permette di ottenere un'immagine tomografica in sezione del corpo ferroviario. Grazie poi alla risoluzione laterale notevolmente incrementata (fattore 10), si aprono nuove possibilità di interpretazione dei dati. Ordigni esplosivi, frammenti di roccia o cemento, cavi e condotte possono, con questa tecnologia, essere localizzati e mappati in maniera ben più facile e precisa.

Test per l'individuazione di corpi estranei

Per comprovare le prestazioni della tecnologia radar multicanale, abbiamo effettuato dei test con diversi corpi estranei. I primi test, nell'ambito dei quali, piccoli oggetti quali taniche di metallo sono stati rilevati a bassa profondità nella massicciata, hanno già riportato successo. Per le misurazioni successive é stata sepolta, sotto un binario di prova, una bomba aerea disinnescata.

Questa tecnologia permette una mappatura affidabile di grandi oggetti nel binario, indipendentemente dal fatto che siano ordigni inesplosi o massi di cemento. I dati di misurazione sono stati illustrati per mezzo di segmentazione ovvero Labeling - di marcatura a colori - delle anomalie. Cosí facendo diventa chiaro, anche ai non esperti, che ci deve essere un oggetto estraneo nella posizione evidenziata.

research.plassertheurer.com